NOVEMBRE 2020 INTERVISTA A DAMIAN Testo di Rosalinda Di Noia e Foto di Archivio

Ben ritrovati amici di Almax, da Rosalinda Di Noia!

Questa volta, per l’angolo delle interviste dedicate agli emergenti, torniamo a fare un salto nel mondo della musica indipendente.

Con grandissimo piacere vi vado a presentare il cantautore pugliese Damian che è uscito con il suo ultimo singolo “Madagascar”.

Ma andiamo ad approfondire meglio il discorso con questa chiacchierata che ho avuto modo di fare con lui.

RDN: Ciao Damian, benvenuto e grazie per la tua gentilissima disponibilità!

D: Ciao Rosy e grazie a te!

RDN: Come nasce la passione per la musica?

D: Posso dire che nasco con la passione per la musica. Ricordo i miei primi festival di Sanremo alla tv, incollato davanti allo schermo tutte le sere. Avevo circa cinque o sei anni e già immaginavo questo mondo in cui sono entrato un po' più tardi. La musica è vita, come per tanti che fanno il mio mestiere.

RDN: Quali sono gli artisti che maggiormente sono fonte di ispirazione per te?

D: Per anni mi hanno accompagnato, musicalmente parlando, i Genesis, i Pink Floyd, Dire Straits. Da ragazzo ascoltavo principalmente musica straniera. Poi ho iniziato a scrivere le mie prime canzoni, ero poco più di un adolescente e ho iniziato ad apprezzare di più la musica italiana, seguendo e ascoltando tra i miei preferiti Ivano Fossati, Franco Battiato, Francesco De Gregori, Vasco Rossi. Ovvio che poi nella vita, ho ascoltato e ascolto tanta musica e molti altri artisti italiani che ammiro … impossibile citarli tutti.

RDN: Quando componi nasce prima il testo o prima la musica e quanto c’è di autobiografico nei tuoi testi?

D: Solitamente quando inizio a scrivere ho già in mente una linea melodica di canto. Raramente mi capita di comporre prima la musica e poi il testo. Di autobiografico c'è spesso gran parte di me, pur raccogliendo sensazioni ed elementi dal mondo che mi circonda, frammenti di vita quotidiana non solo miei.

RDN: Quali sono le tematiche che principalmente toccano i tuoi brani?

D: Quando affronto una tematica sociale sento dal profondo del cuore che devo farlo, rischiando anche di essere retorico. Scrivo sempre con un certo sentimento, mai con delle intenzioni ben specifiche. Ci sono tematiche purtroppo sempre attuali. Nel mio primo singolo, Niente è come previsto, sotto le righe ho affrontato a modo mio un argomento delicato, la violenza sulle donne. All'album a cui sto lavorando c'è una canzone legata a questo periodo che l'umanità sta attraversando, un contesto storico come sappiamo particolarissimo.

singolo madagascar

RDN: In una classifica a che posto metteresti l’amore come tema per le tue canzoni?

D: L'amore è vita! Chi non ama non ha anima. Pertanto direi al primo posto.

RDN: Dopo numerose esperienze musicali approdi alla radio il 13 Aprile 2019 con il brano “Niente è come previsto” parlaci di questo brano…

D: È stato il mio singolo di esordio che mi ha condotto ad un principio di popolarità. Ho sentito l'esigenza di lanciare un messaggio a chiunque potesse ascoltare questo brano, sperando che siano in tanti ancora a poterla apprezzare. Tante storie, legami, relazioni sentimentali tra due persone si concludono e non con un lieto fine... e spesso apprendiamo dalla cronaca notizie legate a omicidi... Uomini che per la gelosia, dopo essere stati mollati dalla propria partner vengono colti dalla rabbia, dall'ossessione e dalla sete di possesso di un'altra vita, fino a sfociare nella violenza. Tutto questo è inconcepibile! C'è appartenenza, fino a quando c'è amore! Il mio messaggio è, in sintesi, quello di guardare avanti nella vita, di non concedersi mai a nessun tipo di violenza perché prima o poi l'amore torna.

RDN: Questo brano ti ha anche regalato numerose soddisfazioni perché sei stato in vetta a numerose classifiche nazionali e primo nella classifica degli emergenti (Air Play), cosa hai provato quando hai visto questo riscontro così importante da parte del pubblico?

D: Sicuramente è stata una grande soddisfazione. Quando improvvisamente balzai dalla prima posizione (emergenti) nella classifica degli indipendenti, dopo una sola settimana dall'uscita nelle radio … gioia immensa. Vedersi tra nomi di chiara fama in più classifiche lascia senza fiato; quando ci si rende conto che la propria canzone è molto programmata, che è nelle playlist di tante emittenti, si è ripagati principalmente del lavoro svolto e soprattutto si gioisce perché si comprende che quel che si è realizzato è arrivato al cuore di tanti.

RDN: Da poco sei uscito con il tuo nuovo singolo “Madagascar” parlaci di questo brano, come è nato?

D: Tempo fa incontrai una ragazza che, nel vero senso della parola, mi fece perdere la testa. Ma non ero certo che si potesse trattare di amore, perché ero attratto più che altro fisicamente. Decidemmo una sera, a cena con amici, di fare un viaggio assieme e in seguito ci scoprimmo innamorati l'uno dell'altra.

RDN: So che per il brano hai realizzato un video parlaci di come è nata l’idea di realizzarlo ma soprattutto come è caduta la scelta su Alessia Simone per il ruolo di coprotagonista del video?

D: Ho voluto un videoclip, assieme alla mia produzione, un po' insolito. Ho ripercorso con la mente alcuni dei momenti di quel viaggio che ancor oggi sono tra i più impressi: la prima notte assieme, il viaggio in barca, luoghi meravigliosi visitati assieme. Madagascar è il titolo di questo mio ultimo singolo perché una volta lei mi chiese: <<Partiresti anche domani con me a Parigi?>> … dato che lei vive e lavora a Parigi … Io da super innamorato le risposi canticchiando “Partirei con te anche in Madagascar, ovunque!” Anche con Alessia l'incontro è stato occasionale, ci siamo conosciuti su un set fotografico e mi ha subito colpito la sua raffinata bellezza.

RDN: Se dovessi descriverlo con 3 aggettivi quali useresti?

D: Vivace, allegro, frizzante.

RDN: So che stai anche lavorando al nuovo album che prevede anche numerose collaborazioni di rilievo, cosa dobbiamo aspettarci?

D: È un progetto discografico impegnativo, naturalmente cantautorale ma con fusioni di generi musicali vari. Nove brani inediti più una traccia strumentale. Il ritorno in Puglia, in cui sto realizzando il mio disco e alcuni dei videoclip di questo progetto, mi ha riportato alla mia infanzia e a tanti ricordi del passato. Io sono nato a Bari ma poi, per motivi di lavoro dei miei genitori, ci trasferimmo nelle Marche. Dopo tantissimi anni ho rivisto luoghi in cui sono cresciuto, quella che un tempo era la nostra casa, la mia scuola … In un pomeriggio d'estate, con la mia auto, mi accompagnai fino alla residenza estiva di famiglia, oggi non più nostra, e sostai molto tempo. Chiudendo gli occhi, quanti ricordi e momenti unici riassaporavo. E fu in quel giorno, in macchina, che scrissi “Un profumo, un abbraccio”; brano dedicato ai miei genitori ma principalmente a mio padre, ormai scomparso.

RDN: Domanda che facciamo praticamente a tutti gli artisti, come vedi il panorama musicale attuale?

D: Questo è un periodo molto complesso per la musica, per la discografia, per lo spettacolo... per l'umanità! Diciamo che c'è uno stato di confusione generale ovunque. Credo che si dovrebbe ritornare a fare musica di qualità senza doversi soffermare necessariamente sulle tendenze di un determinato momento. Mai perdere la propria personalità e il proprio stile.

RDN: In base alla tua esperienza, cosa ne pensi dei ragazzi, nonché coetanei, che si approcciano alla musica? Potresti dare loro qualche consiglio utile per aiutarli a “sopravvivere” nell’ambiente?

D: Ben detto! Attualmente si sopravvive con la musica!!! Non ho quel grande bagaglio di esperienze, tale da potermi permettere di dare dei consigli... Posso solo dire a chiunque, non solo ai giovani, che l'impegno, lo studio, la perseveranza prima o poi premiano!

damian M

RDN: Per concludere per chi volesse ascoltare ed acquistare i tuoi brani, dove può trovarli?

D: I miei brani sono su tutti i digital stores, mentre il mio album fisico sarà distribuito in Italia nei maggiori negozi musicali, su edizioni Sonora.

RDN: Grazie Damian, per la tua disponibilità e ti aspettiamo quando avrai nuove cose da proporci.

D: Grazie a te per questa splendida intervista e auguro buona Musica a tutti... e sicuramente tornerò a trovarti appena ci sarà occasione!

Bene come avete potuto notare non c’è forza più trainante dell’entusiasmo e della voglia di fare e soprattutto nel credere in voi stessi.

Non mi resta che invitarvi ad andare a visitare i suoi canali social ovvero:

Facebook: https://www.facebook.com/damianOfficialPage;

Sito Web: https://damsydney0.wixsite.com/damian.

Per concludere, cogliete al volo l’occasione di ascoltare qualcosa di nuovo oltre a quello che già conoscete, perché, la vita è un enorme viaggio dove ogni giorno si impara qualcosa in tutti gli ambiti della vita.

Con questo vi saluto e alla prossima!

Grazie da Almax Magazine per la cortesia e disponibilità. Con affetto e stima!