FEBBRAIO 2020 ESCE IN RADIO MI MANCA: BUGO feat. ERMAL META 

MI MANCA: BUGO feat. ERMAL META

Mi Manca è il secondo singolo tratto da Cristian Bugatti, l’album di Bugo pubblicato il 7 Febbraio 2020 su etichetta Mescal (distribuito Sony). 

Ermal Meta appare per gentile concessione del suo amore per la musica. 

“E mi manca una bella canzone, rubare a mia madre 500 lire  e mi manca la biro tra i denti  mi manco io mi manchi tu, ti manco io e ti manchi tu?… non mi ricordo più”. 

Mi Manca andare ad un concerto; Mi Manca andare allo stadio; Mi Manca guardare le vetrine passeggiando in serenità; Mi Manca abbracciare un amico.

Mi Manca l’aperitivo del Venerdì sera e Mi Manca il malumore del Lunedì mattina in questo limbo fatto di giorni tutti uguali. 

ASCOLTA IL BRANO

Diventare grandi e non diventare adulti; c’è la scappatoia della sindrome di Peter Pan, ma mica è da tutti (che detto tra noi, non è nemmeno un gran vanto possederla ... “Non sai che voglia di giocare che ho, anche di piangere e soffiarmi il naso poi sprofondare nell’erba più alta, tornare a casa sporco di prato” 
Adolescenti a 40 anni o nostalgici perenni; si stava meglio quando si stava peggio (chissà se avremo ancora il coraggio di dirlo). “… invece siamo già grandi  con il dovere di dare risposte, firmare e non lanciare sassi”  O più semplicemente e teneramente, ripensare all’amico o all’amica con il quale si fece il patto di sangue (di solito con una puntina da disegno) o solenni giuramenti di eterna fedeltà con “croce sul cuore”. “E mi manca aspettare l’estate, comprare le caramelle colorate  e mi manca la strada in due in bici” .
 

Una serie di voli pindarici per disegnare l’ipotetico scenario nel quale è nato questo brano; basta sbirciare un campetto da calcio o un parco giochi, per far riaffiorare i ricordi, renderli il più nitido possibile e per non perderli, scriverli e poi trasformarli   in una canzone che va dritta al cuore. E poi la voglia di condividere e parlarne con un amico e allora non te la puoi cantare da solo. La tua sensibilità che si specchia nella sensibilità di un altro artista. Le voci che si scambiano i ricordi sono quelle di Bugo e di Ermal Meta; due voci che si rincorrono come due bambini dietro ad un pallone.
 
TESTO
 
Avevo voglia di parlare con te
Non so nemmeno per dirti cosa
Delle porte fatte con le magliette
O di Sergio che non si sposa
Avevo voglia di giocare con te
A chi sputa più lontano
Rompere i vetri delle fabbriche
Farci sgridare da qualcuno
Ah, che noia essere grandi
Andare ai compleanni
Parlare di soldi e dei figli degli altri
Ah, è tardi e devo già andare
E mi manca aspettare l'estate
Comprare le caramelle colorate
E mi manca la strada in due in bici
Mi manco io, mi manchi tu
E mi manca una bella canzone
Pagare qualcosa con le figurine
E mi manca la biro tra i denti
Mi manco io, mi manchi tu
Ti manco io, e ti manchi tu
Avevo voglia di parlare con te
Te lo ricordi il tuo primo pallone
Finiva sotto le macchine
Però col vento sapeva volare
Lo sai che voglia di giocare che ho
Anche di piangere e soffiarmi il naso
Poi sprofondare nell'erba più alta
Tornare a casa sporco di prato
Ah, e invece siamo già grandi
Con il dovere di dare risposte
E firmare e non lanciare sassi
Ah, ti voglio ancora bene
E mi manca aspettare l'estate
Comprare le caramelle colorate
E mi manca la strada in due in bici
Mi manco io, mi manchi tu
E mi manca una bella canzone
Pagare qualcosa con le figurine
E mi manca la biro tra i denti
Mi manco io, mi manchi tu
Ti manco io e ti manchi tu
Avevo voglia di parlare con te
Non so nemmeno per dirti cosa
E mi manca aspettare l'estate
Comprare le caramelle colorate
E mi manca le strade in due in bici
Mi manco io, mi manchi tu
E mi manca una bella canzone
Rubare a mia madre cinquecento lire
E mi manca la biro tra i denti
Mi manco io, mi manchi tu
Ti manco io e ti manchi tu
Non mi ricordo più
 
 
BugoErmalMeta MiManca
 
CREDITS:
  • Ufficio Stampa Mescal: Manuela Longhi – 335.57 32 815 / This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • Ufficio Radio: Emanuela Colli – 347. 11 31 252 / This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.