Progetto Almax

15112015

2013 Ottobre - "BIG" Show Woman - STEFANIA ORLANDO

Ciao Stefania, ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Sappiamo che non ami essere definita show girl, e in effetti non ti si può dare torto, visto che con questo termine viene indicata ogni donna di aspetto gradevole e non bene identificata professionalità. Come ti piace essere considerata? In effetti showgirl è un termine giusto per chi si cimenta nel nostro ambiente in più cose, la traduzione è ragazza di spettacolo, per me sarebbe meglio show woman, ossia donna di spettacolo. Mi da fastidio quando chiamano chiunque showgirl anche bellissime ragazze appena uscite da un reality che ancora non hanno dimostrato nulla. Hai iniziato giovanissima come valletta, e sei diventata conduttrice dopo molti anni di esperienza e necessaria gavetta. Secondo te, oggi, per una ragazza che intenda seguire un percorso simile al tuo, è cambiato qualcosa?Sì, oggi ci sono i reality e i talent, nel 1993 quando ho iniziato io c’erano solo i provini per le varie trasmissioni, era tutto diverso. Ma meglio così, perché con il mio carattere timido e riservato non avrei mai partecipato a un “Grande fratello” o cose del genere! Spesso lamenti, giustamente, che nel nostro Paese la preparazione, lo studio, la professionalità non siano considerati, mentre al contrario la solita via dell’amicizia con un potente apra molte porte. Credi che la via della raccomandazione sia parte del patrimonio genetico italiano? Pare che dai tempi di Totò non siamo avanzati di un passo…  La raccomandazione, che ben si differenzia dalla segnalazione, è radicata nel DNA del nostro Paese. Solo che fino a una decina di anni fa c’era anche un buon 50% di meritocrazia, poi piano piano è scomparsa del tutto. E poi c’è la politica che spadroneggia ovunque. Quando hai scoperto di poter essere anche cantautrice? I tuoi brani toccano spesso temi di attualità e provocano con affilata ironia.Da piccola scrivevo sul diario ogni giorno raccontando come in un romanzo tutto ciò che avevo fatto durante la giornata, poi ho iniziato a scrivere poesie. Quando ero adolescente le mie amiche mi chiedevano di scrivere lettere d’amore per i loro fidanzati perché dicevano fossi molto brava. Poi d’un tratto non ho più scritto, ho ricominciato quattro anni fa con le mie canzoni e ne sono felice, mi mancava molto scrivere. Nelle mie canzoni, ma non in tutte, mi piace racchiudere ciò che mi racconta la vita. Conduttrice, cantautrice, attrice teatrale, insegnante di conduzione televisiva, tieni una rubrica in una rivista. Esiste qualche altra esperienza artistica che ti piacerebbe sperimentare? Sì, certo, desidererei avere una parte in un musical e poi mi piacerebbe molto fare l’autrice, sono una creativa.Il tuo aspetto da pin-up dei cartoon ovviamente piace molto al pubblico maschile, ma suscita simpatia anche in quello femminile. Vorresti confessare alle tue numerose fan un segreto di bellezza? (Segui un particolare regime alimentare, pratichi un certo tipo di ginnastica…) Ti ringrazio molto anche se io non mi vedo bella, mi sono sempre vista un tipo, che magari piace, ma sono un’insicura cronica. Però ho imparato a fare della mia insicurezza un punto di forza. Non seguo una dieta particolare, mangio quasi sempre pasta, verdura, centrifughe di frutta e legumi. Sono fortunata, pratico sport ma ho soprattutto un buon metabolismo! Sul tuo seguitissimo blog si trovano anche ricette e consigli in materia di abbigliamento. Puoi dirci quale sia il tuo piatto preferito e il modo di vestire che più senti adatto a te? Gli gnocchi fatti in casa da mia mamma con il suo sugo sono da sempre al primo posto! Per quanto riguarda l’abbigliamento dipende da come mi sveglio la mattina. Esiste, professionalmente, un punto di riferimento al quale t’ispiri? Ho amato e continuo ad amare Raffaella Carrà ma non mi ispiro a nessuno perché ritengo che la personalità sia importante in qualsiasi mestiere, a maggior ragione nel mondo dello spettacolo. Hai qualche sogno nel cassetto? Andare a vivere in campagna con tanti cani, gatti, alberi da frutta e il mio compagno, per svegliarmi ogni mattina con il suo sorrisoe il caffè...  Vuoi parlarci dei tuoi progetti futuri? Da sabato 5 ottobre sono di nuovo all’interno di Unomattina In Famiglia, su Rai1 per una rubrica musicale e poi continuerò a scrivere per Eva 3000... pensando sempre che il meglio debba ancora arrivare!Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima.  [Intervista di: Martina Galvani]

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento