progetto almax

facebook icon instagram icon email icon facebook icon


DA "IRRÉVERSIBLE" A "INVERSION INTÉGRALE" 2002/2019

Inversion Intégrale, inversione integrale. Questo il titolo della nuova versione di Irréversible, presentata alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia 2019 come evento speciale fuori concorso, nello slot di mezzanotte. 

TRAMA: Alex (Monica Bellucci) e Marcus (Vincent Cassel) sono una coppia borghese invitata ad una festa in casa di amici insieme a Pierre (Albert Dupontel), amico di Marcus e l'ex fidanzato di Alex. Dopo una discussione, Alex decide di tornare a casa da sola, ma in un sottopasso viene crudelmente aggredita e selvaggiamente stuprata da un magnaccia di transessuali del Rectum, un locale gay malfamato. Marcus sconvolto dall’accaduto decide di  farsi giustizia da solo per vendicarla. 

RIFLESSIONI: Il film verte sulle diverse ambiguità riguardanti le formule e le distorsioni del piacere. Di primo acchito potrebbe sembrare una film scontato e banale, solo successivamente si potrà invece capire la vasta componente psicologica che lo rende ancora così memorabile. Irréversible Spiega quanto sarebbe atroce la vita se conoscessimo in anticipo il nostro futuro. Nel film, gli spettatori lo conoscono, ma non i protagonisti. Girato cronologicamente all'incontrario (con blocchetti di sequenze "quantizzate"), il film inizia con la fine tragico/violenta della storia, e finisce con l'inizio puro e immacolato della storia (una magnifica 7^ di Beethoven su un prato fiorito). Le scene violente non sono gratuite, non sono ad effetto, bensì sono funzionali al soggetto del film. Sono passati diciassette anni e molto è cambiato da quando Monica Bellucci e Vincent Cassel girarono il film scandalo Irréversibile sotto la guida del regista Gaspar Noé. Dopo una lunga storia d’amore, e di divorzio, la Bellucci e Cassel si sono ritrovati nuovamente (più o meno) vicini alla 76esima Mostra del Cinema di Venezia, per la presentazione della versione integrale del film a distanza di diciassette anni. Un nuovo montaggio ha messo ancor più in evidenza la bellezza e la violenza della pellicola, e il contrasto fra questi due elementi, nel film che fece scandalo al Festival di Cannes nel 2002. Perché tutti ricordano solo il passato? Perché nessuno ascolta i sogni premonitori? Perché la percezione del tempo viaggia solamente in una direzione? Perché il libero arbitrio è un’illusione? Perché l’uomo è soltanto un animale?

 giphy 1

COMMENTO DEGLI ATTORI PROTAGONISTI E DEL REGISTA: 

MONICA BELLUCCI "Oggi siamo in un periodo in cui occorre parlare di questi temi, e se il film è polemico, la riflessione che ne seguirà sarà ancora più forte. "Trovo che il nuovo montaggio metta ancora più in evidenza il contrasto tra la bellezza e la violenza."

VINCENT CASSEL: "Questo è il film più importante che abbiamo fatto insieme  e non avrei potuto farlo con nessun'altra attrice.  La nostra complicità facilitò le cose sul set."

IL REGISTA GASPAR NOE':

"Il Perché di questo film? Perché l’originale è stato raccontato al contrario e molti spettatori, scombussolati dalla struttura ‘antioraria’ del montaggio, non hanno capito alcuni aspetti della storia. Presentandola ‘in senso orario’, tutto si chiarisce ma diventa anche più oscuro. Non è stato tagliato nessun dialogo né alcun evento della storia. Ecco perché questa versione si chiama Inversione integrale. Fino a questo momento Irrevérsible è stato un enigma intenzionale. Ora è un dittico, come un vecchio disco il cui lato B è il mix meno concettuale del brano del lato A, ma stavolta con le voci più percettibili, per rendere il significato delle parole più fatalistico. Vedrete.  Quando "Il tempo distrugge ogni cosa" poi  Il tempo rivela ogni cosa."

ALESSIA MARANI

Lascia un commento