Progetto Almax

15112015

2013 Novembre - Scrittrice - CHIARA TAORMINA

"Chiara Taormina è nata a Palermo, dove risiede, nel 1973. Appassionata di arte e cultura orientale si diletta anche nella composizione di haiku. Ha ottenuto premi e menzioni in diversi concorsi letterari, nazionali ed internazionali; è risultata finalista in vari concorsi letterari. Sue poesie e racconti sono pubblicati in varie antologie e riviste letterarie. Ha pubblicato la raccolta di poesieLa voce della sera(Il Quadrifoglio, 2002)."

Ciao Chiara, ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Come ti sei avvicinata alla scrittura? Ho iniziato a scrivere poesie a dieci anni e sin da piccola ho vissuto in un ambiente ricco di stimoli: mio nonno suonava ad orecchio il piano e scriveva le parole per accompagnare le melodie. Il tuo percorso? Crescendo ho sentito l'esigenza di non fermarmi alle poesie, così, ho iniziato a scrivere racconti per ragazzi, fantasy e haiku. MI piace molto sperimentare e mettermi alla prova, anche se preferisco il genere per ragazzi. Di cosa tratta la tua pubblicazione? La mia prossima pubblicazione " Cammy e il tempio del sole", in uscita agli inizi di settembre, è un libro ricco di personaggi divertenti e colorati che non mancherà di affrontare dei temi importanti: la modernità come perseguimento di un profitto individuale a scapito dell'armonia con la natura. Ecco qualche cenno sulla storia: In un deserto sperduto c'è una tribù di beduini che custodisce animali molto particolari: i “cammelli rari”. Questi sanno parlare e sono dotati di grande intelletto, al punto da saper leggere e tradurre qualsiasi lingua. Due di essi, Cammy e Arsùra, accompagneranno l’archeologo Görge Adam alla ricerca del Libro dei Misteri, tesoro smarrito nella notte dei tempi. Questo è in grado di assicurare prosperità al genere umano, ma lo studioso vuol farne strumento di conquista del mondo intero. Sarà proprio il “piccolo” Cammy, maltrattato e deriso, a sventare i suoi malvagi progetti con l’aiuto di Arsùra e dell’amico Àsuf, il ragazzino che li segue segretamente. Come nasce un tuo scritto? Da dove trai gli spunti? Di solito ciò che scrivo non viene mai deciso a tavolino, mi basta anche solo un'idea di partenza per poi strutturare la storia. Molte idee e spunti mi vengono dai giochi fantasiosi che io e mia figlia facciamo, a lei devo le idee migliori. è la mia musa. Cosa ne pensi dei concorsi editoriali? I concorsi in genere non mi attirano e non ho mai partecipato, non ho abbastanza elementi per poterli giudicare, anche se per istinto non credo che sianoveramente utili. Una soddisfazione? Una delle più belle soddisfazioni che ho avuto da quando scrivo è stata quella di venir recensita dalla Lav (legantivivisezione). Questo mi ha fatto capire che non si scrive solo per il piacere di farlo, ma per poter essere, in qualche modo, utile agli altri. Io amo gli animali da sempre e sono felice di battermi per la loro tutela. Qualche sassolino nella scarpa? Non rinnego nulla del mio passato e, anche se ho dovuto faticare molto per ottenere dei buoni risultati, sono soddisfatta ad oggi, però nutro la speranza che si possa fare ancora di più e meglio. Sogni nel cassetto? Un mio grande sogno è riuscire a pubblicare un fantasy che ancora non ha trovato collocazione. Speriamo bene! Credi nell'editoria Italiana? L'editoria? Si, ci credo perchè nella calca di editori ci sono anche le piccole gemme rare che svolgono il loro lavoro con diligente attenzione al particolare, senza chiedere nemmeno un soldo per la pubblicazione. Posso ritenermi fortunata da questo punto di vista. Progetti futuri? Vorrei che il personaggio di Cammy avesse un seguito, infatti, ci sto lavorando e spero che trovi il consenso del pubblico. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima. [Intervista di: Alessia Marani - Almax]

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento