Progetto Almax

15112015

2013 Novembre - Scrittrice&Istrione - URSULA COPPOLARO

"Sono nata più di un quarto di secolo fa, negli anni in cui il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon si è dimesso in seguito allo scandalo Watergate, in cui è stato costruito l'Enterprise, primo prototipo di Space Shuttle e in cui sono nate la musica e la moda punk. Appena ho imparato a leggere e scrivere ho iniziato a chiedere nelle mie letterine a Babbo Natale, libri, il primo romanzo che mi hanno regalato è stato "Piccole Donne", non so quante volte l'ho letto e riletto, immedesimandomi completamente nel personaggio di Josephine "Jo" March. Dopo aver letto, nel corso delle scuole medie, Eneide, Ilia de ed Odissea, mi è stato chiaro che gli scrittori erano dei prescelti dagli Dei, destinati a raggiungere la più ambita delle mete da noi esseri umani, l'immortalità. Amo la letteratura Classica, Moderna, quella Gotica e Fantasy. Sono stata ispirata concettualmente e stilisticamente da autori come: Charles Baudelaire, William Shakespeare, Giuseppe Ungaretti, Stephen King, Anne Rice, Banana Yoshimoto e Charles Bukowski. Ho iniziato a scrivere per caso, incapace di comunicare le mie emozioni agli altri, ho trovato una maniera alternativa alla verbalizzazione, avvicinandomi così a questa nobile arte. Amo anche la musica, la pittura, la natura, il cinema e la fotografia. Non sopporto il divismo, la mediocrità e la volgarità, specialmente se mascherata sotto qualche forma di falsa espressione.Il mio sito di poesie.l mio BlogAlcune legate alla scrittura ed alla mia personalità, altre inerenti al cosplay di Lamu' e quindi il lato fantasy ed altre ancora  raccontano del mio rapporto con la musica mondo della musica anche durante le mie esibizioni con i "DUST"... 

"Ciao Ursula, ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. FANTASY: Sappiamo che ami anche il Fantasy, ci racconti di questa tua passione? Adoro il Fantasy da quando sono una bambina, in particolare l'Horror/Fantasy, streghe, Vampiri, Licantropi... ecc. Uno dei primi libri che ho letto è stato DRACULA di Bram Stoker. Amo alla follia Stephen King e Anne Rice, ma il mio vero amore è per Tolkien. Esprimo questa mia inclinazione scrivendo ma anche partecipando a manifestazioni come “LUCCA COMICS” o “La FESTA DELL'UNICORNO A VINCI” , che sono quasi completamente dedicate al mondo del Fantasy. Non sono un'appassionata di COSPLAY ma mi piacciono comunque molto, un paio d'anni fa per esempio ho dato vita al Cosplay di “LAMU' la ragazza dello spazio”, famoso Cartone Animato che negli anni '80 e '90 è diventato una vera e propria icona per molti bambini e ragazzini, io non ne ho perso una puntata. (Almax Magazine Naturalmente le ha trovate e ve le mostrerà…) SCRITTURA: Come ti sei avvicinata alla scrittura? Per caso, quando ero una ragazzina preferivo più scrivere che parlare, nonostante sia logorroica, chi mi conosce bene sa che parlo moltissimo ma mai veramente di me stessa o comunque in  rarissimi casi e con pochissime persone. A 12 anni ho iniziato a tenere un diario, come facevano molte altre adolescenti, un diario dove scrivevo tutti i miei pensieri, le mie emozioni e le cose che non sono mai riuscita a dire a chi avevo intorno, genitori, amici, ragazzi. Quando avevo vent'anni come in un rito di iniziazione all'età adulta presi tutti i miei diari e dopo averli riletti li strappai. Adesso vorrei tanto non averlo fatto, perché con loro è andata persa una parte di me. Il tuo percorso? Ho iniziato scrivendo qualche racconto e molte poesie, che per anni ho tenuto nel fondo di un cassetto. Poi una mia amica mi ha convinto a rendere pubblico quello che scrivevo. Per caso, quando ero una ragazzina preferivo più scrivere che parlare, nonostante sia logorroica, chi mi conosce bene sa che parlo moltissimo ma mai veramente di me stessa o comunque in  rarissimi casi e con pochissime persone. A 12 anni ho iniziato a tenere un diario, come facevano molte altre adolescenti, un diario dove scrivevo tutti i miei pensieri, le mie emozioni e le cose che non sono mai riuscita a dire a chi avevo intorno, genitori, amici, ragazzi. Quando avevo vent'anni come in un rito di iniziazione all'età adulta presi tutti i miei diari e dopo averli riletti li strappai. Adesso vorrei tanto non averlo fatto, perché con loro è andata persa una parte di me. Il tuo percorso? Ho iniziato scrivendo qualche racconto e molte poesie, che per anni ho tenuto nel fondo di un cassetto. Poi una mia amica mi ha convinto a rendere pubblico quello che scrivevo. coinvolgente, è stato invece sicuramente quello degli HIM, a Firenze qualche anno fa, furono una vera grande delusione dal vivo.MUSICA: Il tuo percorso musicale? Non c'è un vero e proprio percorso musicale, perché non sono una musicista, anche se amo la musica e da un anno faccio parte di un gruppo, i DUST, ma il mio ruolo è molto superficiale e minimale, metto le basi con il pc, attraverso un semplice programma che saprebbe usare anche un bambino e intono qualche coro.Influenze musicali? The Cure, Bauhaus, Joy Division, Depeche Mode, VNV, Aerosmith, Motley Crue, Kiss, Nina Hagen. Potrei elencare molti altri gruppi, ma bastano questi per far capire come siano opposti e complementari i miei gusti musicali. Come nascono tue sonorità? Non nascono, non sono in grado di comporre musica, o meglio non ancora, mi piacerebbe però scrivere delle canzoni prima o poi. E' più importante un buon cd o tanta esibizione live? Penso che a livello promozionale e di divertimento i Live siano molto importanti, per quando riguarda i CD sono qualcosa che  a mio parere deve venire in un secondo momento, specialmente se si vuole un risultato decoroso, in giro spesso sento dei CD veramente imbarazzanti, sia a livello di qualità di registrazione che di prodotto. Molti gruppi non hanno pazienza e affrettano i tempi inutilmente e a loro discapito. Che valenza ha l'aspetto estetico sul palco?L'aspetto estetico inteso come look e presenza scenica in un gruppo secondo me conta il 50%. La creatività di un'artista traspare anche da quello, potrei fare mille esempi, ma quello che mi sembra più rappresentativo e adeguato per far capire ciò che intendo è David Bowie. Chi si occupa della tua sponsorizzazione? Io mi occupo da sola di promuovere i miei progetti. Con il tempo ho imparato a fidarmi solo di me stessa. Che opinione a riguardo del panorama artistico musicale in Italia? Penso che il panorama artistico musicale in Italia sia saturo e che non dia spazio a chi cerca di proporre cose nuove, che si distacchino dalla routine sonora che ormai si ripropone ciclicamente da decenni.  Come mai viene dato così poco spazio agli esordienti? Non so perchè venga dato così poco spazio ai gruppi esordienti o meglio così poco spazio a quelli che purtroppo non scendono a compromessi artistici ed economici. Mai fatto provini in qualche talent show? Perchè? Mai fatto provini in qualche talent show?! Ahahahahah, c'è una domanda di riserva?! La risposta comunque è: assolutamente NO. Rapporto con i fan? Quali fan?! J Più soddisfazioni o più delusioni inseguendo la musica? Né soddisfazioni Né delusioni io non inseguo la musica la AMO e l'ascolto.   Credi nella discografia Italiana? No non credo nella discografia Italiana. Desideri? Come ho già specificato prima non sono una musicista... e l'unico desiderio che ho è quello di poter conoscere Nikki Sixx, mio idolo da una vita, per adesso sono riuscita solo a stringergli la mano.Progetti futuri ed aspettative?Continuare a divertirmi sopra e sotto il palco. Riuscire un giorno a dedicarmi solo a progetti di organizzazione di eventi e in particolare di concerti Live, ho avuto già qualche esperienza nel settore e trovo che siano stata un'esperienza molto gratificante. Un Saluto per Almax Magazine? Ringrazio Almax Magazine e vi saluto con una delle mie citazioni preferite: "Mi piacciono persone come me, che conservano la loro bellezza nell'imperfezione, nelle tracce di non banalità." - Charles Bukowski. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima.  [Intervista di: Alessia Marani - Almax]

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento