Progetto Almax

15112015

2013 Settembre -"BIG" Cicap “Puglia” - ARMANDO DE VINCENTIIS

"Il cicap è Il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale (Cicap) è un'organizzazione scientifica e pedagogica, senza fini di lucro, che promuove un'indagine scientifica e critica nei confronti del paranormale".

"Armando de Vincentis è uno psicologo e psicoterapeuta laureato presso l'università "La Sapienza" di Roma con indirizzo clinico. E' consulente del Cicap e coordinatore del Gruppo Cicap Puglia. Si occupa di fenomenologia dei comportamenti religiosi, esperto di stati di coscienza e paranormale religioso. Ha pubblicato "Psicologia dei mistici cristiani" e "Estasi" (Avverbi) più articoli sull'argomento per la rivista "Scienza & Paranormale" oltre che casi clinici sull'influenza culturale nell'evoluzione dei disturbi mentali su Psicologia Contemporanea e Le Scienze".

Ciao Armando, ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Come hai preso la decisione di diventare psicologo e come è succesivamente arrivato l'incarico al CICAP? La mia idea era quella di fare il medico psichiatra, poi avrei dovuto approfondire ma l'iter avrebbe compreso anche argomenteazioni mediche per me non interessanti. Allora ho optato direttamente per psicologia. Successivamente il mio interesse nell'ambito religioso a riguardo di quelli che chiamamo "miracoli" mi ha coinvolto ad aderire al CICAP. Ora faccio parte del CICAP Puglia che rientra nel CICAP NAZIONALE e tutte le sue attività. A quale argomento paranormale che ti viene proposto ti senti più scettico o più interessato? Non hai mai avuto modo di ricrederti? Interessato e scettico a tutti nello stesso tempo. E' parte del mio lavoro sperimentare, conoscere e riconoscere meccanismi di autoinganni. Purtroppo non ho mai avuto occasione di ricredermi anche se mi sarebbe piaciuto. La verità è che quando più si cerca più si trovano risposte di carattere razionale. Soddisfazioni o illusioni seguendo l'occulto? La soddisfazione è quella di trovare la risposta e capire cosa si cela nel fenomeno. Il CICAP non cerca conferme ideologiche  ma cerca soltanto di spiegarne il fatto attraverso l'osservazione scientifica. Quando si trova la spiegazione scientifica, quando si hanno gli strumenti tecnici e culturali per capire il rapporto causa effetto fra il fenomeno e la sua causa arriva spesso  la disillusione. Nel mio percorso osservo che spesso si tende ad attribuire rapporti causa effetto assolutamente arbitrari confondendo i fatti con l'attribuzione causale dei fatti. Es. Una guarigione insolita è certamente un fatto, ma l'attribuzione causale di questo fatto ha sempre spiegazioni di certo non sovrannaturali. Cosa ne pensi di come vengono trattate nelle trasmissioni televisive tante argomentazioni delicate? Lasciando perdere le diatribe con Brosio, trovo che le argomentazioni vengano trattate , in alcune trasmissioni in modo acritico, lasciano passare un argomento come se fosse vero e raramente con  un elemento contraddittorio o un esperto critico con il quale misurarsi. Fortunatamente ci sono trasmissioni che lasciano spazio anche all'opinione razionale e scientifica, es:  quelle a cui ho potuto partecipare. Quanto può essere manipolata, plasmata, plagiata la psiche? Spesso la mente viene manipolata da noi stessi rimanendo in questo modo vittima del nostro autoinganno.L'automanipolazione della mente è spesso favorita da credenze culturali o da un contesto culturale e sociale che contempla determinate convinzioni. Sei anche scrittore. Fra i tanti ricordiamo:"La cura dei soldi" "L'indemoniata. Nascita ed evoluzione di una sindrome da possessione","Lontano dall'ansia e dalla psicoanalisi? Perizia sulla validità dei processi psicoanalitici",”I segreti della mente non ansiosa","Estasi”. Stimmate ed altri fenomeni mistici", "Avverbi". Vuoi parlarci dei tuoi scritti brevemente? beh come divulgatore scientifico non posso esimermi dallo scrivere, il mio compito è anche quello di evidenziare al pubblico il punto di vista scientifico su quei fenomeni ai quali si attribuisce una dimensione sovrannaturale. Nel mio ultimo libro "psicopatologia del paranormale" edito dal cicap, c'è un vero lavoro di ricerca clinica su una gamma piuttosto ampia di fenomeni che vanno dalle esperienze di pre-morte, agli stimmatizzati, dai veggenti ai fantasmi , dai rapimenti alieni agli esorcismi. Oltretutto ti rivediamo nelle vesti di filmaker. Ritornerai sui tuoi passi datochè attualmente è per te un periodo di stasi? Come procede con Arcas Cinema? Diciamo che l'attività è parallela. Ho conseguito un diploma di Filmaker presso la scuola di cinema e televisione "Accademia Rosebud" di Roma mettendo da parte per un momento la scrittura e la pubblicazioni di libri. Come appassionato di cinema ho appunto cercato di portare avanti questa mia passione e con "DENTRO IL SILENZIO" è stato vinto un premio al Festival del corto di Roma. Attualmente avrei qualche nuova idea ma la sua realizzazione dipende dai fondi che riusciremo a trovare e dal tempo che sottrarrò dal mio lavoro principale.  Sogni nel cassetto? Sassolini nella scarpa? Non ho sassolini, mentre invece i sogni sono tanti quindi potrei dire che non ho tempo per pensare ai sassolini perchè sono troppo occupato a rincorrere i sogni. Progetti futuri? La produzione di un lungometraggio tratto da un romanzo di Mario Guadagnolo ex sindaco di Taranto e, ovviamente, un nuovo libro sullo pseudoscienze. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima.  [Intervista di: Angelo Favale & Alessia Marani - Almax]

LINK

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento